Nokia scivola ma non arretra

A cura della redazione - 11 November 2010
6.2k views

Oltre 417 milioni di cellulari venduti in soli tre mesi con un incremento del 35 per cento rispetto al luglio/settembre di un anno fa. Cifre che fanno impennare anche i dati sulla vendita degli smartphone: 80,5 milioni contro i 41 milioni del 2009, cioè un balzo del 90,6 per cento. In particolare i telefoni intelligenti sono ormai il 19,3 per cento del mercato globale.

I dati sono quelli rilevati da Gartner che sottolinea, per bocca di Carolina Milanesi, responsabile del dipartimento ricerche dell'Istituto, come questo trimestre da poco concluso sia il terzo consecutivo che registra un aumento percentuale a due cifre. E il quarto, con il Natale di mezzo, si prefigura ancora migliore.



















Analizzando le voci una per una balzano all'occhio i nuovi equilibri all'interno del mercato: Nokia resta ancora al primo posto, ma scivola inesorabilmente - e per la prima volta - sotto il 30 per cento del mercato: valeva il 36,7 per cent0 a fine luglio 2009. Adesso si deve accontentare di un pericoloso 28,2. Al secondo posto resiste Samsung che pure cede un un paio di punti, passando dal 19,6 per cento di un anno fa al 17,2 di adesso. Anche LG, ancora sul terzo gradino del podio, cede 4 punti scendendo dal 10,3 al 6,6 per cento.

Apple con il suo iPhone sorpassa ufficialmente la schiera BlackBerry di Rim: l'iPhone sale dal 2,3 al 3,2, i BlackBerry salgono anche loro dal 2,8 al 2,9, ma scendono dal quarto al quinto gradino.

Sony Ericsson e Motorola continuano a scivolare nella loro pericolosa china: il primo dimezza la presenza (dal 4,3 al 2,1 per cento); il secondo fa peggio: dal 4,5 al 2,1 per cento del mercato globale.

Salgono invece i taiwanesi di Htc e i cinesi di Zte e Huawei. Questi ultimi, in particolare, stanno prendendo piede. Se solo si impegnassero in una più oculata pressione di marketing per far conoscere il marchio, potrebbero ottenere risultati più importanti.

Il dato più eclatante, comunque è quello degli "Altri", voce dietro la quale marcia, assieme a una pattuglia di marchi di buona fattura e qualità, un battaglione di piccoli produttori, soprattutto asiatici, che stanno invadendo i mercati con prodotti accessoriati con dual Sim e Tv Dvb-H o analogica che vengono venduti a prezzi di assoluta concorrenza. dal 16,1 per cento di un anno fa oggi sono il partito di maggioranza relativa, con una fetta del 33 per cento del mercato.














Classifica diversa quella per gli smartphone: in un anno hanno raddoppiato le vendite: da 41 a 80,5 milioni di apparecchi venduti. La classifica vede anche qui al primo posto Nokia con il suo Symbian, che tuttavia scende dal 44 al 36,6 per cento. La famiglia Android schizza invece direttamente al secondo posto dal sesto che occupava un anno fa: dal 3,5 per cento del 2009 oggi vale il 25,5 per cento del mercato. l'iOS di Apple resta terzo con il 16,7 per cento. A precipitare dal secondo al quarto gradino è invece Rim di Blackberry che, con il 14,8 per cento, perde quasi sei punti.

Sono tutte cifre significative, soprattutto alla luce di un'altra previsione di Gartner, secondo cui nel 2011 il mercato delle Tlc dovrà assorbire anche l'invasione dei Tablet che dovrebbero sfiorare i 55 milioni di apparecchi sul mercato. A discapito di chi? Degli smartphone o dei netbook? Nessuno, per il momento, se la sente di azzardare previsioni precise.

-------- iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere notizie sempre aggiornate ---------

Vuoi sempre essere aggiornato su Nokia scivola ma non arretra?
ISCRIVITI alla nostra newsletter

comments powered by Disqus





NON METTERE - Da Mediacom nuovi tablet PC Windows e Dual-OS

4 July 2017 - Rinnovata la gamma con il processore Intel Z8300.

LEGGI tweet  



Seguici su FaceBook Seguici su Twitter Visita il nostro canale YouTube Seguici su Google Plus Chatta con noi su WeChat