Big Data: esplodono con gli smartphone

di Luca Figini - 17 dicembre 2012
8,8k views

L'universo digitale composto dai dati memorizzati in tutto il mondocresciuto a un ritmo incredibile. Oggi ha una magnitudo di 2,8 zettabyte (uno zettabyte corrisponde a mille miliardi di gigabyte circa) a causa della diffusione di smartphone, tablet e dispositivi mobili, che hanno fatto decollare le esigenze di storage.

Una produzione annuale spaventosa, testimoniata dal rapporto di Idc, sponsorizzato da Emc, denominato Big Data, Bigger Digital Shadows and Biggest Growth in the Far East. La cosa interessante di questo incredibile volume di informazioni � che il 23% (pari a 643 exabyte, cio� 643 miliardi di gigabyte) potrebbe essere utile ad aziende e consumatori se solo fosse etichettato, trattato e gestito in modo opportuno.

E qui si apre lo scenario descritto da Idc: solo lo 0,5 per cento dei 2,8 zettabyte generati � esaminato. Questo non permette di cogliere l'occasione di utilizzare nel modo migliore la quantit� di informazioni disponibili, che potrebbero aiutare in modo considerevole nel prendere decisioni nelle realt� produttive oppure fornire agli utenti strumenti aggiornati.

La crescita generata dai dispotivi mobili � inarrestabile, come una pallina che accelera su un piano inclinato. Tanto che Idc prevede che nel 2020 saranno prodotti 40 zettabyte di dati all'anno, una mole superiore del 14% rispetto alle stime finora proposte. 

Vuoi sempre essere aggiornato su Big Data: esplodono con gli smartphone?
ISCRIVITI alla nostra newsletter

comments powered by Disqus





NON METTERE - Da Mediacom nuovi tablet PC Windows e Dual-OS

4 luglio 2017 - Rinnovata la gamma con il processore Intel Z8300.

LEGGI tweet  



Seguici su FaceBook Seguici su Twitter Visita il nostro canale YouTube Seguici su Google Plus Chatta con noi su WeChat