Antitrust Ue, Google tenta l'accordo

di Luca Figini - 29 October 2013
4.6k views

L'antitrust dell'Unione Europea e Google sono forse riusciti a trovare un modo per cercare di chiudere senza sanzioni il sull'abuso di posizione dominante da parte di Big G in merito alle ricerche on-line. La prima soluzione prospettata al commissario alla concorrenza Joaquin Almunia era stata accolta con scetticismo dalle parte interessante, anche dopo un giro di consultazioni.

Un focus group composto da oltre 125 competitor dovrà ora fornire un feedback sulla seconda ipotesi di accordo proposta da Google al fine di evitare la possibile multa di 5 miliardi di dollari. Nel dettaglio, questo secondo progetto di chiusura della procedura antitrust prevede una maggiore apertura verso i competitor, con tanto di loghi e link, e una riduzione sostanziale dei costi di pubblicità a carico degli investitori. Inoltre, saranno rese meno stringenti le regole imposte da Google per le campagne pubblicitarie che si basano su piattaforme differenti da quelle di Mountain View.

Infine, cambia la gestione dei contenuti copiati o prelevati da altri siti Web: Google è stata tacciata di riproporre contenuti di altri siti senza le opportune autorizzazioni. La società si è impegnata a nominare una figura di fiducia dei competitor che nei prossimi 5 anni vigilerà sull'applicazione degli accordi proposti.

Se la soluzione sarà accettata dalle terze parti citate, per Big G si chiuderà la vertenza senza multa. Altrimenti si aprirà un vero e proprio caso di antitrust con conseguenze potenzialmente fastidiose a livello finanziario.

Vuoi sempre essere aggiornato su Antitrust Ue, Google tenta l'accordo?
ISCRIVITI alla nostra newsletter

comments powered by Disqus





NON METTERE - Da Mediacom nuovi tablet PC Windows e Dual-OS

4 July 2017 - Rinnovata la gamma con il processore Intel Z8300.

LEGGI tweet  



Seguici su FaceBook Seguici su Twitter Visita il nostro canale YouTube Seguici su Google Plus Chatta con noi su WeChat